Risponde alle esigenze estetiche e funzionali di chi vuole ristrutturarsi la casa o qualunque altro ambiente: il fondamentale ruolo dell’arredatore di interni.

Che cosa fa l’arredatore di interni? Risponde alle esigenze estetiche e funzionali di chi vuole ristrutturarsi la casa o qualunque altro ambiente. È professionista in grado di cogliere al meglio le esigenze di gusto con la piena fruibilità degli ambienti. Per esempio è in grado di pensare alla demolizione del corridoio di un appartamento per fargli acquisire maggiore funzionalità specie nella zona giorno. Oppure può eliminare alcuni tramezzi facendo in modo che una cucina venga spostata o lasciata a vista sul soggiorno. Può inoltre fare in modo che l’ex ripostiglio diventi una pratica lavanderia.
Il lavoro di arredatore di interni consente di rendere una piccola abitazione pochi metri quadri confortevole, rendendo il living più arioso e magari di suddividerlo in tre aree: zona conversazione, pranzo e cucina. Può pensare di ripensare gli spazi: uno studio al posto dell’ex cucina e una lavanderia nell’ex ripostiglio. Anche la zona notte può diventare più funzionale con il lavoro di arredatore di interni. La camera da letto padronale può acquisire un bagno ad uso esclusivo e una cabina armadio, mentre il secondo bagno può essere ampliato per far posto a una doccia in nicchia. Si tratta di un professionista nel settore dell’arredamento d’interni a cui affidarsi per avere la certezza di scegliere il modo migliore di vivere la propria casa. È una professione su cui puntare.