Le regole fondamentali per l’addetto al ricevimento: curare il proprio aspetto, sorridere, non parlare in fretta, guarda sempre negli occhi gli ospiti.

L’addetto al ricevimento in hotel: una figura chiave per il successo dell’accoglienza. L’Italia è una Penisola artistica e turistica nei dodici mesi dell’anno grazie alle risorse presenti su tutto il territorio. Per questo le strutture recettive sono sempre all’avanguardia per accogliere tutti i turisti provenienti da tutte le parti del mondo. Ogni hotel per essere efficace e accogliere il cliente con bon-ton e fidelizzarlo, considera questa figura professionale centrale per la capacità di accogliere il cliente al suo arrivo, di assisterlo durante tutto il soggiorno e gestire la sua partenza.
Il servizio è un fattore competitivo in quanto l’ospitalità non va lasciata al caso. L’addetto al ricevimento è colui che, oltre a dare il benvenuto agli ospiti e a fornire loro suggerimenti e informazioni sul luogo di soggiorno, esegue anche compiti che presuppongono la conoscenza della struttura, come assegnare le camere, individuare le mansioni che competono agli altri lavoratori dell’albergo, gestire dei reclami o dei disguidi verificatisi o comunicati alla reception. Il perfetto receptionist è una persona puntuale, motivata, premurosa e responsabile, attenta a valutare il profilo del cliente, ai suoi bisogni, alle sue esigenze. Le regole fondamentali sono: curare il proprio aspetto, sorridere sempre ed essere empatici, non parlare troppo in fretta, guarda sempre negli occhi i propri ospiti.
Il receptionist svolge dunque le attività di tutto il reparto di ricevimento e di portineria. Svolgere tale ruolo prevede una grande responsabilità in quanto spesso bisogna gestire l’arrivo dei gruppi, creare le “rooming list”, gestire le disposizioni delle camere e organizzare un tour culturale nella zona di riferimento. È fondamentale saper gestire il booking e le prenotazioni. Se il cliente ha prenotato ma non ci sono più camere e capita il classico caso di overbooking è fondamentale trovare una soluzione logica e alternativa, rassicurare il cliente con educazione e trovare immediatamente un’altra struttura scusandosi per il disagio creato. Quindi tale lavoro richiede grande precisione anche perché ci sono mansioni riguardante la parte contabile e amministrativa, competenze per l’utilizzo di certi servizi bancari offerti o richiesti dai clienti, e occuparsi dei pagamenti degli ospiti, dei depositi e del cambio valuta.
Ogni hotel, ogni struttura ricettiva ha una propria politica di incentivazione e di stimolo per il personale, in modo tale da rendere il lavoro più gratificante e quindi più efficiente.
Il lavoro di addetto alla reception richiede grande precisione per quanto riguarda la parte contabile e amministrativa, capacità di coordinamento per far interagire i vari reparti dell’albergo o dell’hotel, ma soprattutto grande capacità di comunicazione, predisposizione al rapporto con il pubblico.
È importante studiare per poter entrare in un hotel e iniziare il proprio percorso professionale. Il lavoro di addetto alla reception richiede grande precisione per quanto riguarda anche la parte contabile e amministrativa, sviluppare una capacità di coordinamento per far interagire i vari reparti dell’albergo o dell’hotel, ma soprattutto grande capacità di comunicazione, predisposizione al rapporto con il pubblico e l’utilizzo del pc.